591 - 4 - 4798941 | tukuypacha.bo@gmail.com

I BENEFICIARI

Qui troverai quattro storie diverse sui beneficiari con cui lavoriamo e che hanno lasciato un impatto sul nostro team di lavoro.

Chi sono?

Tukuy Pacha lavora con le persone a cui ci riferiamo come nostri utenti. Attualmente lavoriamo con ottantuno persone con disabilità. Qui troverai le loro storie.

Mauricio

8 años | San Benito

Su Diagnóstico: Iperattività

Si lavora con lui a partire dal 15 aprile 2019. Maurizio si muove continuamente e stiamo programmando un appuntamento per ricevere i suoi documenti ufficiali sulla disabilità, non ha ancora una diagnosi medica. Speriamo che Maurizio possa frequentare la scuola come ogni bambino della sua età, è molto importante. È molto entusiasta di iniziare le lezioni con i suoi fratelli e fare i compiti a scuola.

Su Diagnóstico: Microcefalia

In questo caso, il lavoro è stato svolto dal 24 aprile 2019. Il caso si sta lentamente evolvendo, sta migliorando il controllo dorsale e si vuole cominciare a fare in modo che si sieda da sola, ma una altra cosa importante è che prima il suo peso era molto basso, non consumava una varietà adeguata di alimenti e non aveva di conseguenza una buona alimentazione, attualmente Noemi è aumentata di peso e ha riacquistato appetito. La madre pensava che, poiché sua figlia era disabile, non poteva mangiare gli stessi cibi del figlio maggiore. La promotrice ha sviluppato una guida degli alimenti che Noemi deve consumare per poter essere nutrita meglio. Al momento ha bisogno di un intervento chirurgico perché ha problemi di displasia bilaterale della anca. I progressi attesi sono che possa sedersi da sola e che migliori il cibo che riceve, infine che possa aumentare di peso. Al momento sono gli unici obiettivi che ha, se riceverà la intervento alla anca si potrà lavorare sul farla camminare, nelle condizioni attuali non riesce a stare in piedi da sola.

Naomi

11 años | Tikipaya

Erik

13 años | Punata

Su Diagnóstico: PC per bambini

La famiglia di Erik da qualche tempo a questa parte sta attraversando una situazione molto difficile. Da un lato la madre ha una diagnosi di schizofrenia, quindi il medico le ha ordinato di non avvicinarsi troppo a Erik, dalla altro lato il padre è autista e deve andare a lavorare in città all aalba, per questo motivo è la sorella maggiore (che studia alla università) ad assistere Erik al meglio delle sue capacità. Erik ha un livello di disabilità grave, quindi è totalmente dipendente nelle sue ADV (attività di vita diaria), come alimentazione, deambulazione, toeletta. Questo caso non può avere molti progressi, quindi si può solo dire che si è in un processo di sensibilizzazione della famiglia, e supporto con la terapia domiciliaria. In futuro speriamo che Erik possa essere curato presso il centro di riabilitazione con la aiuto dei suoi parenti per il suo trasporto, che la famiglia sia più responsabile di Erik in termini di miglioramento e prevenzione del suo stato di salute. Erik mostra un atteggiamento piuttosto aggressivo verso se stesso, ma quando gli si parla con amore in modo allegro, riduce la tensione corporale e sorride.

Su Diagnóstico: Emiparesi sinistra

La registrazione del caso è stata effettuata il 27 marzo 2019 e i lavori sono iniziati alla incirca la prima settimana di aprile con la fisioterapia. Johan e la sua famiglia alla inizio erano molto timidi, quando lo abbiamo incontrato per la valutazione nella scuola dove studia, la “Pacifico Feletti”, sembrava sospettoso, non si avvicinava troppo, era la madre che doveva dargli ordini per avvicinarsi e seguire le indicazioni, la madre si sentiva entusiasta e allo stesso tempo diffidente perché non era sicura di voler far parte del progetto, perché nella zona Sud di Cochabamba cè molta diffidenza. È stato realizzato un piano di intervento che, ad oggi, ha prodotto grandi cambiamenti come la atteggiamento, il fatto che Joahn si possa vestire con meno difficoltà, la forza nella parte sinistra del corpo, la capacità di usare il lato interessato, la capacità di usare il piede, di calciare una palla e anche per quanto riguarda il camminare si è prodotto un grande miglioramento. Speriamo che possa essere più indipendente ed essere in grado di svolgere le sue attività come qualsiasi bambino della tua età.

Johan

6 años | Zona Sud “Pucarita Chica”